La grande Farsa, la grande Noia

doxa, msc

Più’ vado avanti e più le persone mi annoiano.

Quando sei adolescente, subisci il giudizio delle persone, ci rifletti e ti chiedi il perché di certe parole.

Andando avanti noti della sofferenza psicologica nella quasi totalità’ delle persone. Noti che la stragrande maggioranza dei giudizi ricevuti, sono il frutto delle torture psicologiche a cui la gente sottopone la propria mente.

Ascolti “Amico Fragile” in quei momenti. In quei momenti in cui vorresti parlare con qualcuno, parlare di come stiamo, di come ci sentiamo e ti ritrovi con discorsi di circostanza. Crescendo si impara ad odiare per bene. Ad odiare come Cristo comanda. Quell’odio che ti permette di distruggere con cattiveria tutta quella merda che la gente ha in testa. Arrivando alla felice conclusione che…

Non hai bisogno di divertirti con loro,

Non hai bisogno di divertirli (forse questo meno per varie ragioni).

Non pensavo fosse cosi, ma fortunatamente mi sbagliavo.

Più passa il tempo e più la solitudine appare come il luogo dell’armonia. Una psiche autarchica, che basta a se stessa: dove ognuno e’ il ben venuto, nessuno necessario. Una psiche annoiata delle sofferenze mascherate per personalità, disgustata dall’assenza di igiene mentale.

Al mattino, quando da bravi vi lavate le ascelle ed i denti, non vi scordate di dare una spazzolata anche ai vostri pensieri, perché quando mi parlate la puzza si sente prepotente.

Scritto di getto, dedicato ad un mio amico diversamente monoteista, anche lui molto annoiato

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s