L’uomo che funziona

aalto

Adattarsi, non tanto vincere. L’uomo si piega molle molle agli ingranaggi del mondo e come bullone universale si impernia in ogni meccanismo.

Si piazza li. Non si muove. Puo’ farsi olio e lubrificare, puo’ farsi sabbia e impantanare tutto.

L’uomo che funziona trova il suo senso in questo suo pertugio. Nel suo funzionare e nel far funzionare ad un certo attrito il meccanismo della vita. L’uomo che funziona e’ un coefficiente, una costante da ricordare. In quella costante tutta un’esistenza ed un senso che lascia certo sgomenti; perché sublimazione e surrogato di vita.

L’uomo che funziona ci porta il benessere, ma al prezzo di sorda esistenza.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s