L’uomo che funziona

aalto

Adattarsi, non tanto vincere. L’uomo si piega molle molle agli ingranaggi del mondo e come bullone universale si impernia in ogni meccanismo.

Si piazza li. Non si muove. Puo’ farsi olio e lubrificare, puo’ farsi sabbia e impantanare tutto.

L’uomo che funziona trova il suo senso in questo suo pertugio. Nel suo funzionare e nel far funzionare ad un certo attrito il meccanismo della vita. L’uomo che funziona e’ un coefficiente, una costante da ricordare. In quella costante tutta un’esistenza ed un senso che lascia certo sgomenti; perché sublimazione e surrogato di vita.

L’uomo che funziona ci porta il benessere, ma al prezzo di sorda esistenza.

Advertisements

Chi son io dimmelo un po’

aalto

Grasso grasso, brutto brutto | tutto giallo in verità: | se mi chiedi dove sono | ti rispondo “Qua qua qua”. | Quando cammino faccio “poppò” | chi son io dimmelo un po’”

Life-is-beautiful-1997-Wallpapers-4

Ad esempio…

aalto

Ad esempio a me piace la strada
Col verde bruciato, magari sul tardi
Macchie più scure senza rugiada
Coi fichi d’India e le spine dei cardi
Ad esempio a me piace vedere
La donna nel nero nel lutto di sempre
Sulla sua soglia tutte le sere
Che aspetta il marito che torna dai campi

Ma come fare non so
Si devo dirlo ma a chi
Se mai qualcuno capirà
Sarà senz’altro un altro come me